Nati a Genova nel 1973, I Trilli hanno fatto la storia della musica dialettale ligure e di composizione umoristica.
Formati inizialmente da Giuseppe Deliperi detto “Pucci” e Giuseppe Zullo detto “Pippo”, I Trilli vantano una partecipazione al Festival di Sanremo del 1984 con il brano “Pomeriggio a
Marrakech”, che non raggiunse la serata finale.
La prematura scomparsa di Deliperi, nel 1997, e di Zullo dieci anni più tardi porta all’interruzione della carriera dei Trilli, ripresa con nuovo vigore nel 2009.
A rinvigorire la storia del duo ci pensa Vladimiro Zullo, in arte Vladi, figlio di Pippo, che sin dalla tenera età vive a stretto contatto con il mondo artistico e cantautorale, frequentando insieme al padre anche la casa di Fabrizio De Andrè.
Nel 2008 l’esordio con la band del padre per la serata ricordo all’allora Vaillant Palace, a Genova, in memoria proprio di Zullo.
Al concerto, che vede la partecipazione di Don Andrea Gallo, sul palco si alternano molti artisti della scuola genovese: Beppe Grillo, Gino Paoli, Michele, Vittorio De Scalzi, solo per citarne alcuni.
Dal 2009 al 2012, Vladi, accompagnato dall’amico e collaboratore artistico Francesco
Zino, da tre ballerine e da cinque musicisti, tra i quali va menzionato il Maestro Sergio
Bavastro, dal ’72 con i Trilli, si esibisce in diversi concerti per tutta la Liguria ripercorrendo
la storia dei Trilli.
La collaborazione con Zino si conclude nel 2012; il progetto dei Trilli vede un periodo di
rinnovamento con l’arrivo di nuovi musicisti fino ad arrivare all’attuale formazione con Tony
Meneses detto “il cubano” alle percussioni, Alberto Marafioti alle tastiere, Fabio Bavastro
al basso, Fabrizio Salvini alla batteria e Davide e Alessandro De Muro alle voci, chitarra e
buzuky.
Un progetto sempre in continuo movimento che ha visto la prima uscita discografica nella
formazione a sette nel luglio del 2016 e dal titolo “O Settebello”, su etichetta Neverland
Records.
All’uscita discografica ha fatto seguito un tour, “Settebello Tour”, che ha visto la band
impegnata tra Liguria e basso Piemonte per un totale di 40 date.
Ad un anno dall’uscita dell’album, è stato rilasciato il videoclip del brano “Coae de Cantà”,
nato dalla collaborazione artistica con il giovane rapper genovese Mike FC.
Numerose sono le collaborazioni ed i programmi musicali che vedono Vladi e soci
protagonisti sulle televisioni locali; tra i più importanti vanno sicuramente menzionati “Trilli
di notte”, “In Famiggia” e “Trilli Note e Bacilli”.
Ogni anno, dal 2008, il Comune di Savignone assegna il premio alla carriera “Pippo Dei
Trilli”. Tra gli artisti insigniti dell’onorificenza ci sono, oltre ai Trilli stessi, Piero Parodi,
Massimo Morini, Franco Fasano, Robi Carletta, Santo Giacobbe, Max Campioni, Aldo De
Scalzi, Matteo Merli, Mauro Culotta, Max Manfredi e Emanuele Dabbono, la compianta
Roberta Alloisio, Nicolò Pagliettini e i Delirium.
Nell’ultima edizione sono stati premiati Carlo Denei, Franca Lai e Giorgio Usai, mito dei
New Trolls.

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco YouTube Icona